Isole Seychelles Cosa Vedere e Consigli di Viaggio. Le isole Seychelles sono note in tutto il mondo per la loro bellezza. L’isola principale è Mahè, con la capitale Victoria, dove ha sede l’aeroporto internazionale ed il porto. Le lingue ufficiali sono l’inglese ed il creolo, il francese è maggiormente diffuso nelle isole di Praslin e La Digue.

Seychelles cosa vedere

Seychelles Quando Partire

Alle Isole Seychelles fa sempre caldo! Il periodo considerato “peggiore” è quello dei mesi di giugno, luglio ed agosto; questa è la stagione più piovosa. Nonostante tutto, non scoraggiamo i viaggiatori che vogliono o possono partire in questo periodo! Spesso le piogge non durano molto, e il tempo cambia in continuazione da nuvoloso a soleggiato e viceversa. Abbiamo organizzato il nostro viaggio i primi di luglio ed il tempo è stato buono per tutta la nostra permanenza.

Seychelles – le Isole

L’ arcipelago delle Seychelles è composto da 115 isole. Le principali ed abitate sono: Mahè, Praslin e La Digue. Da queste è possibile raggiungere le disabitate isole vicine come Silhouette e Curieuse. Alle Seychelles si usa principalmente il catamarano per gli spostamenti da un isola all’altra. L’oceano indiano ha “l’onda lunga”, preparatevi a ballare e al mal di mare!

Praslin – Seychelles Cosa Vedere

L’isola è raggiungibile solo da Mahè, via traghetto/ catamarano oppure grazie ad un piccolissimo aereo. Praslin è collegata sempre via traghetto anche a La Digue e offre diverse escursioni per le isole vicine.

Praslin ha spiagge bellissime, tra cui: Cotè D’Or, Anse Lazio e Anse Giorgette. Anse Lazio è considerata una delle spiagge più belle del mondo.

L’isola di Praslin è abbastanza cara, la soluzione più economica sono le guest house. Uno dei ristoranti migliori si chiama “Cafè des Arts”, non è economico ma il cibo è eccellente. Ci sono anche ristorantini locali e il rapporto qualità/prezzo è ottimo. Alle Seychelles si mangia abbastanza bene, i piatti sono principalmente a bese di pesce, riso, frutta e verdura. Uno dei piatti tipici locali è il pipistrello!

Evitate di mangiare italiano, la cucina è pessima. Il gelato invece è ottimo, ci sono due gelaterie una a Praslin e una a La Digue e il proprietario è un italiano (“da Luca”). Informatevi con anticipo in merito ai ristoranti, alcuni sono davvero carissimi, i più economici sono ovviamente quelli che non si affacciano sul mare!

Da Praslin è possibile raggiungere in barca le isole di Curieuse e Cousine, l’isola degli uccelli, che inizialmente non era turistica, oggi invece c’è un solo ed unico resort che ha reso Cousine terza classificata tra le isole private più care del mondo. Nel 2012 abbiamo visiatato anche l’ isola di Petite Soeur, non ci siamo potuti allontanare dalla riva, in quanto l’isola era stata venduta da poco e c’erano lavori in corso per la costruzione di villette turistiche. Oggi dovrebbe, quindi, essere privata. L’isola di Grand Soeur è stata invece acquistata da un resort, già nel 2012, e l’accesso è riservato solo ai clienti dell’hotel.

Praslin e la Vallee de Mai – Seychelles Cosa Vedere

Una delle attrazioni principali di Praslin è la Vallee de Mai, una foresta antichissima che si trova nel cuore dell’isola, dove nasce il Coco de Mer, un frutto simile al cocco ma dal gusto disgustoso, e che tra l’altro è severamente vietato mangiare o colgliere. Oggi il Coco de Mer nasce solo sull’isola di Praslin, in passato cresceva anche sull’isola di Curieuse, impiega un tempo infinito per crescere, ed è protetto dall’UNESCO, così come tutta la valle. Il frutto nasce in prossimità di un’altra pianta, data la forma di entrambe, cui una ricorda il ventre femminile e l’altra allude al membro maschile, gli abitanti attribuirono alla valle e all’isola il soprannome di “giardino dell’Eden”.

Curieuse Island – Seychelles Cosa Vedere

Seychelles Cosa Vedere

Curieuse Island

L’isola è abitata solamente da tartarughe giganti che vivono in libertà, dai custodi e dai ricercatori. Sull’isola non ci sono ristoranti o strutture turistiche. Curieuse ha una brutta storia, legata alla lebbra, sull’isola oggi è presente il piccolo museo, aperto ai turisti, ed i resti di alcune abitazioni dei malati che abitavano sull’isola in quel periodo. Curieuse è anche la casa delle tartarughe marine, i ricercatori hanno creato delle situazioni ottimali dove possono riprodursi senza alcun pericolo. Le Seychelles infatti sono prive di animali classificati “predatori”, questo per salvaguardare tartarughe giganti e marine. L’unico pericolo per le uova e per le tartarughe stesse restano i granchi e gli squali.

La Digue – Seychelles Cosa Vedere

Seychelles Cosa Vedere

Anse Source D’Argent

La Digue è l’isola più famosa delle Seychelles grazie alla spiaggia che per anni è stata considerata dalle più note riveste di viaggi, come la più bella del mondo, Anse Source D’ Argent. La spiaggia si trova in un parco protetto e l’entrata prevede un costo di circa 7,00€. L’altra spiaggia nota è Grande Anse, che si affaccia direttamente sul mare aperto. Con il mare mosso è pericoloso fare il bagno, la corrente è fortissima.

L’entroterra è ricoperto di campi coltivati, fiori e piante di vaniglia. La soluzione migliore per girare l’isola, data la dimensione, è la bicicletta, che si affitta direttamente vicino il porto.

Mahè – Seychelles Cosa Vedere

L’isola più grande ed economica delle Seychelles, è l’unica che possiede un piccolo centro storico, quello della capitale Victoria. Dall’isola partono le escursioni per la visita di Silhouette. Nella nostra personalissima opinione, non conviene pernottare più di 3/4 notti; l’isola rimane più distante rispetto le altre due isole abitate, che vale assolutamente la pena vedere. Il centro è pieno di negozi e ristoranti, è senza dubbio l’isola più vivace, soprattutto per quanto riguarda la vita notturna. A Mahè ci sono tantissime baie e spiagge, tra le più belle: Lazare  beach; Grand Anse di Mahè; Carana beach; Baie Ternay; Anse Royale; Anse Boileau; Turtle Bay; Anse Soleil e il Parco Marino di Sainte Anne.

Seychelles Consigli di Viaggio, Informazioni e Curiosità

Purtroppo non possiamo fornire informazioni precise circa i prezzi in quanto il nostro viaggio alle isole risale al 2012.

    • Passeggiando lungo le spiagge delle Seychelles sarà facile incontrare i beach-boys che propongono ai turisti escursioni, cene, altre attività turistiche … fate attenzione! Pochi sono veramente onesti! Evitate di pagare in anticipo, non è la prima volta che i turisti restano delusi dai “ragazzi della spiaggia”, che tra l’altro non sono di nazionalità seychelliana ma provengono da altre zone dell’Africa, che promettevano cene a base di aragosta in riva al mare ed escursioni, facendosi pagare in anticipo per poi sparire subito dopo. Alcuni beach-boys propongono anche la vendita del Coco de Mer, che è considerato reato e come tale punibile dalla legge! Nonostante tutto, potete partire tranquilli in quanto la legge delle Seychelles tutela moltissimo il turista;
    • Negli anni 2010/2012 gli abitanti delle Seychelles sono stati investiti dalla piaga dell’eroina. La gente del posto attribuisce il problema al turismo di massa;
    • Il taxi nel 2012 era abbastanza economico, soprattutto se si divedeva la corsa in 4/5 persone! Oggi non lo sappiamo. I bus invece sono lentissimi;
    • La sera non ci sono molti divertimenti! A volte qualche hotel organizza serate con un pò di musica, ma niente di più, in compenso il cielo è bellissimo, pieno di stelle, e la posizione delle isole rispetto l’equatore, da la sensazione di toccare il cielo con un dito;
    • Generalmente il personale delle strutture turistiche è gentile e disponibile, se avete difficoltà o avete necessità di indicazioni, fatevi aiutare da loro! Potete organizzare le varie escursioni direttamente una volta arrivati sul posto. Se scegliete di pernottare in hotel, potete rivolgervi direttamente alla struttura per la prenotazione delle escursioni, i prezzi sono più o meno uguali a quelli delle agenzie locali;
    • Tra i souvenirs più acquistati ci sono le spezie, inclusi i bastoncini di vaniglia.