Kuala Lumpur Cosa Vedere – Malaysia. Su Kuala Lumpur abbiamo letto pareri discordanti nel web. Alcuni la considerano una “città di passaggio”, una tappa necessaria solo per raggiungere le altre destinazioni della Malesia. A nostro parere non è così. Kuala Lumpur “la città del contrasto e della diversità “ è un mix di culture e religioni, una città interessante, che offre attrazioni di ogni genere, dai vecchi templi e moschee, alle modernissime Petronas Towers.

Kuala Lumpur Cosa Vedere

Gran parte delle attrazioni della città, sono concentrate nel quartiere di Bukit Bintang, e nelle zone limitrofi. Noi lo consideriamo uno dei quartieri più belli e vivaci di KL, oltre alle opere di street art, è pieno di tantissimi locali e negozi; inoltre, ha una posizione strategica poiché vicinissimo alla stazione centrale, KL Sentral. Per avere un’idea delle distanze, vi proponiamo di seguito una mappa, dove abbiamo segnato le attrazioni più importanti.

1. PETRONAS TWIN TOWERS – KUALA LUMPUR COSA VEDERE

Le Petronas Twin Towers, alte 452 metri (88 piani), sono forse l’icona di Kuala Lumpur. Prendono il nome dalla compagnia petrolifera Petronas. All’interno ospitano una sorta di gigantesco Mall, con negozi e ristoranti per tutte tasche. Nel KLCC Park, che si trova dietro le torri, c’è l’acquario di Kuala Lumpur, Aquaria. Questo complesso (torri e parco) si chiama Kuala Lumpur Convention Centre (KLCC). Per salire sul ponte sospeso occorre pagare il ticket di ingresso, che costa circa RM80.00. Il momento migliore per visitare le Petronas è la sera, illuminate sono molto più belle!

2. CENTRAL MARKET E DINTORNI – KUALA LUMPUR COSA VEDERE

Central Market è un mercato coperto, costruito nel 1888, oggi diventato un luogo di attrazione turistica. Ci sono oltre 350 negozi e chioschi dove è possibile acquistare un po di tutto, dai souvenir al cibo. A pochi passi da qui, c’è “Malaysia Heritage Walk”, anche chiamata Kasturi Walk, una via piena di suggestivi bazar. Limitrofe al Central Market c’è: il Sri Mahamariamman Temple, il tempio Indu più antico della città; il Guan Di Temple, un tempio taoista costruito in onore del dio Guan Di, dio della guerra; e il “National Textile Museum”.

3. MOSCHEE – KUALA LUMPUR COSA VEDERE

In Malesia, la religione più diffusa, nonché quella ufficiale, è l’islam; la città ha diverse moschee, ma solo 2 sono accessibili ai turisti:

  • Masjid Jamek, è la più antica, ed è inspirata alle mosche indiane Moghul. Questa attrazione è anche nota con il nome di Sultan Abdul Samad Jamek Mosque e dista a soli 5 minuti a piedi dal Central Market. La moschea è stata costruita sul punto dove confluiscono i due fiumi della città: il Gombak e il Klang river, il nome stesso della città, Kula Lumpur, significa proprio “confluenza tra due fiumi”. La moschea è stata costruita esattamente dove nacquero i primi insediamenti della città.
  • National Mosque, è la moschea più grande di KL, con una capacità di 15.000 persone. Ha un design insolito, piuttosto moderno! La cupola ha la forma di una stella con 18 punte, che rappresentano i 13 stati federali della Malesia e i 5 pilastri dell’islam.

4. BATU CAVES – KUALA LUMPUR COSA VEDERE

Questa è l’unica attrazione che rimane distante dal centro città. Si tratta di una serie di coloratissimi templi induisti, costruiti all’interno di alcune cave di limestone. L’entrata è gratuita. Il momento migliore per visitare le Batu Caves è in prima mattinata: ci sono meno turisti e non fa troppo caldo…una volta arrivati bisogna salire fino in cima ai 272 scalini! Vi consigliamo di non portare cibo con voi, le scimmie del tempio sono ingorde ed affamate, in alcuni casi potrebbero diventare aggressive! Le Batu Caves sono raggiungibili in treno da KL Sentral – il biglietto costa pochi euro, impiega circa 40 minuti. In alternativa potete acquistare un’escursione con guida inclusa – clicca su questo link per informazioni e prezzi. Sconsigliamo vivamente il taxi, è il mezzo meno economico rispetto a quelli già indicati.

5. CHINATOWN E LITTLE INDIA – KUALA LUMPUR COSA VEDERE

Chinatown si concentra su Petaling Street, una delle zone più popolari tra i turisti. Anche in questo caso il momento più suggestivo per visitare Chinatown, è di sera quando Petaling Street si trasforma in un gigantesco e colorato mercato notturno. Lubuh Ampang o Little India si trova poco più a nord del Central Market, è un posto molto folkloristico, pieno di negozi e ristoranti tipici indiani. A pochi passi dal quartiere indiano c’è la Menara KL, anche nota come KL Tower, alta 421 metri; a 282 metri di altezza ospita il ristorante Atmosphere 360, che come suggerisce il nome, gira completamente su se stesso, offrendo ai suoi clienti una vista panoramica a 360 gradi sulla città.

6. JALAN ALOR E DINTORNI – KUALA LUMPUR COSA VEDERE

Si tratta di un’intera strada dedicata allo street food. Uno dei posti migliori dove mangiare a poco prezzo, qui c’è veramente l’imbarazzo della scelta. Se fate un giro nelle vie limitrofi Jalan Alor, scoprirete intere strade decorate dallo street art. Il pesce è ottimo, così come i ravioli al vapore. In giro tra i vari chioschi troverete sicuramente il Durian, il frutto simbolo di questo paese. Ha un’odore sgradevole, quasi nauseante, il gusto non è eccezionale, eppure la gente del posto ne va matta. Il Durian è forse il frutto più caro del sud est asiatico e ha proprietà afrodisiache. Nei pressi di Jalon Alor c’è l’Ansa hotel che ospita al primo e al secondo piano il Museum of Illusions, il ticket costa 35RM per adulto – e Il Berjaya Times Square un altro Mall. Qui oltre a negozi e ristoranti, c’è anche un parco divertimenti.

7. I PARCHI – KUALA LUMPUR COSA VEDERE

Kuala Lumpur ha tantissimi spazi verdi; limitrofe alla National Mosque c’è il Giardino Botanico della città ed altri importanti parchi naturalistici, tra cui: il Deer Park, il KL Butterfly Park, Orchid and Hibiscus Garden e il KL Bird Park. Quest’ultimo è forse una delle attrazioni più apprezzate dai turisti; il tck di ingresso costa circa RM25.

KUALA LUMPUR CONSIGLI DI VIAGGIO ED INFO UTILI

  • Bukit Bintang è un’ottima zona per il pernottamento. C’è una vasta scelta di hotel ed è vicinissima a buona parte delle attrazioni turistiche, tanto da poterci arrivare a piedi. Se cercate un alloggio economico, vi possiamo consigliare il Nous Hotel , che ha un’ottima posizione. Il prezzo è di circa 22€ a notte (camera matrimoniale).
  • La Malesia è un paese prevalentemente islamico, eppure non lo sembra affatto! È molto tollerante sotto ogni punto di vista, dall’alcool all’omosessualità, è una realtà completamente diversa dagli altri paesi islamici.
  • Petaling Street (Chinatown) è soggetta a borseggi; in alcuni momenti della giornata questa strada diventa super caotica, affollatissima sia da turisti che da gente locale. Fate particolare attenzione.
  • 3/4 giorni sono sufficienti per visitare Kuala Lumpur. Considerate però che alcune attrazioni richiedono parecchio tempo per la loro visita, un esempio sono le Batu Caves, per le quali sono necessarie almeno 3 ore. Anche i parchi richiedono tempo. Se avete meno di 3 giorni, vi consigliamo di escludere proprio quest’ultimi. Tra le attrazioni che invece consigliamo di non perdere, ci sono sicuramente le Petronas Towers, le Batu Caves, Malaysia Heritage Walk, Jalan Alor e Chinatown.
  • Kuala Lumpur è ben collegata con il resto delle città malesiane e luoghi di attrazione turistica. Proprio per questo motivo, è semplice organizzare un tour del paese in autonomia. Il mezzo migliore per gli spostamenti è il bus. Se volete includere anche Singapore nel vostro viaggio, può tornarvi utile il post precedente.